Perché nacque il termine “Rinascimento”?

Il termine Rinascimento fu forse ispirato dall’espressione “rinascita”, usata dall’artista Giorgio Vasari nel suo trattato “Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori et architettori italiani, da Cimabue insino a’ tempi nostri“, per indicare un ciclo che partendo da Giotto e attraverso altri artisti (Masaccio, Donatello, Brunelleschi, per giungere a Michelangelo) lasciava le forme greco-bizantine per tornare a quelle romano-latine. Si tratterebbe quindi di una delle poche etichette storiografiche nate in concomitanza con l’epoca che le ha prodotte.

Il termine Reneissance (Rinascimento), poi entrato nel lessico comune, fu coniato dallo storico francese Jules Michelet (1798-1874) nel suo Histoire di France del 1855.
Egli ne fece uso per definire la “scoperta del mondo e dell’uomo” che ebbe luogo nel XV secolo. 
Nel 1860 lo storico svizzero Jacob Burckhardt, ampliò il concetto espresso da Michelet, descrivendo l’epoca come quella in cui sarebbero venute alla luce l’umanità e la coscienza moderne dopo un lungo periodo di decadimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...