I primi uccelli potrebbero aver avuto 4 ali.

Da tempo i paleontologi ci dicono che gli uccelli sono discendenti dei dinosauri. Adesso arriva dalla Cina la notizia che alcuni dinosauri e altri rettili con loro imparentati erano muniti di 4 ali che servivano loro per il decollo come precursori degli uccelli.
Gli studiosi cinesi hanno analizzato in modo dettagliato i resti di 11 fossili di rettili alati vissuti sulla Terra 130 milioni di anni fa. Giovedì hanno pubblicato il loro studio sulla rivista Science dicendo che lo studio ha fornito “solide prove” che alcuni fossili di uccelli primitivi rinvenuti di recente hanno evidenziato che questi antichi animali avevano adottato il sistema a 4 ali prima di abbandonare la copertura delle zampe posteriori in favore di una copertura più efficiente di quelle anteriori.
Gli studiosi cinesi ci dicono che la transizione evolutiva di questi antichi rettili verso gli uccelli moderni “potrebbe aver avuto un ruolo molto importante nell’evoluzione del volo“.
Al tempo, queste “forme base” dei primi uccelli sembrano aver sostituito le penne delle loro zampe posteriori con scaglie che resero le loro zampe più simili a quelle degli odierni uccelli. Gli studiosi, inoltre, suggeriscono che queste antiche creature con 4 ali erano anche in grado di usare le zampe posteriori per la locomozione terrestre, come il pettirosso che insegue i vermi sui prati inglesi o come i corvi che girano con aria tracotante intorno ai cassonetti rovesciati.

Le prime scoperte di creature con gli arti posteriori dotati di piume furono fatte tra il secolo scorso e il presente quando vennero trovati i fossili di Microraptor e Sinornitosauro.
E’ stato appurato che le grandi penne presenti nelle zampe posteriori di Microraptor erano usate per volare, sia nel volo attivo che in quello planato o per atterrare al suolo. I nuovi ritrovamenti evidenziano la presenza nella stessa famiglia di Microraptor di esemplari dotati di 4 ali, anche se i ricercatori cinesi restano del parere che l’efficienza di questa tecnica di volo fosse discutibile.
Nonostate ciò, il gruppo di ricerca, diretto dal professor Zheng Xiaoting dello Shandong Tianyu Museum of Nature, scrivono che le penne di alcuni dinosauri e uccelli primitivi erano “aerodinamiche nelle loro funzioni, fornivano forza ascensionale, creavano resistenza e/o miglioravano la manovrabilità, e tutto ciò ha un ruolo importante nel volo.

Il team di ricercatori, che include Xu Xing, un importante studioso di dinosauri all’Institute of Vertebrate Paleontology and Paleoanthropology di Beijing, ha esaminato i fossili trovati nella provincia di Liaoning, nel nord-est della Cina dove si trova il filone principale dei resti risalenti al Cretaceo.
Il lavoro, svolto su 11 fossili di uccelli primitivi, che includevano le specie Sapeornis, Yanornis e Confuciusornis furono svolte principalmente al Shandong Tianyu Museum of Nature.

Il gruppo del dottor Zheng ha osservato che il modo in cui molti reperti si sono conservati ci da’ un’idea dell’esemplare in due dimensioni, il che rende difficile capire la localizzazione e l’orientamento delle varie penne. Alcuni scheletri sono preservati con le gambe allargate all’esterno o in posizione accovacciata, ritirate contro il corpo. Tuttavia, i ricercatori dicono che “ci sono dati circostanziali che potrebbero essere utili per capire la distribuzione e l’orientamento delle penne delle zampe posteriori” Generalmente le penne presenti sulle zampe posteriori degli uccelli moderni, quando esistono, sono molto meno sviluppate di quelle presenti sulle ali. Generalmente sono piccole e lanuginose come in alcuni polli e piccioni da esposizione. Queste piume servono presumibilmente a proteggere e isolare le gambe degli uccelli piuttosto che essere funzionali al volo.

Il dottor Mark A. Norell, paleontologo specializzato in dinosauri dell’American Museum of Natural History di New York, non ha partecipato alla ricerca ma ha potuto vedere i reperti durante un recente viaggio i Cina. 
Il lavoro è molto interessante” ci dice “ma vorrei vedere un campionamento più esaustivo” prima di esprimere conclusioni precise circa la specifica importanza della transizione dagli esemplari a 4 ali agli uccelli più moderni che ha portato all’origine del volo negli uccelli. Aggiunge ancora “Sappiamo già da un po’, dal Microraptor, che esistevano esemplari con penne sulle dita dei piedi e con piedi che assomigliavano già a quelli degli uccelli moderni.”  
Il dottor Norell e gli altri paleontologi sono d’accordo nel dire che il ricco giacimento di fossili del Cretaceo ritrovato in Cina ha aperto una finestra sulla crescita del numero dei dinosauri piumati e sulla loro conseguente evoluzione negli uccelli moderni. Nessuno può dire con certezza quanto durò la transizione da animali con quattro arti piumati a creature munite di ali efficienti, L’Archaeopterix, di 150 milioni di  anni fa, scoperto in Germania, sovente indicato come il primo uccello, probabilmente aveva delle piume nelle zampe posteriori. Ma i recenti ritrovamenti fossili pongono la domanda se si trattasse di dinosauri simili agli uccelli o di dinosauri antenati diretti dei moderni uccelli.

Il gruppo di ricerca cinese ha concluso che nessun esemplare di questi strani animali dotati di 4 arti piumati “è stato finora riconosciuto come antenato dei moderni uccelli“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...