Un dinosauro dal collo lungo vissuto nel Giurassico e ritrovato in Cina potrebbe aver dato origine alle leggende sui draghi

Un nuovo dinosauro che aveva un collo straordinariamente lungo è stato scoperto in Cina e chiamato ‘Drago di Qijiang.

Qijianglong (pronunciato “CHI-jyang-lon”) è lungo circa 15 metri ed é vissuto circa 160 milioni di anni fa nel tardo Giurassico.
Il sito dove è stato rinvenuto il fossile è stato trovato da operai edili nel 2006, gli escavatori hanno colpito una serie di grandi vertebre del suo collo proteso nel terreno.
 

Incredibilmente, la testa del dinosauro era ancora attaccata al collo.
E’ raro trovare la testa e il collo di un dinosauro a collo lungo insieme, perché la testa è così piccola che si stacca facilmente dopo la morte dell’animale“, ha detto Tetsuto Miyashita, dottorando alla Univerity of Alberta.

La nuova specie appartiene ad un gruppo di dinosauri chiamati mamenchisauridi, noti per i loro colli estremamente lunghi, che talvolta rappresentano la metà della lunghezza del loro corpo.
La maggior parte dei sauropodi, o dinosauri dal lungo collo, hanno il collo lungo solo circa un terzo della lunghezza del corpo.

Unico tra i mamenchisauridi, Qijianglong aveva le vertebre del collo che presumibilmente erano piene di aria, rendendo così il collo relativamente più leggero nonostante le sue enormi dimensioni.
Le interconnesioni tra le vertebre indicano anche un collo sorprendentemente forte che era molto più mobile nel flettersi in verticale rispetto a quanto lo fosse lateralmente, simile quindi ad una gru di quelle utilizzate in edilizia.

Qijianglong è un animale fantastico. Se pensate ad un grosso animale che è costituito per metà dal collo, potete capire che l’evoluzione può fare cose del tutto straordinarie“, ha detto Miyashita.
Qijianglong dimostra che i dinosauri dal collo lungo si sono diversificati in modo unico in Asia durante il periodo Giurassico – qualcosa di molto speciale stava accadendo in quel continente. In nessun altro luogo possiamo trovare dinosauri con colli lunghi come quelli ritrovati in Cina. Il nuovo dinosauro ci dice che queste specie estreme prosperano quando restano isolate dal resto del mondo.

Miyashita ritiene che i mamenchisauridi si siano evoluti in molte forme diverse, quando altri dinosauri dal lungo collo si estinsero in Asia.

È possibile che i dinosauri fossero rimasti isolati come risultato di un grande ostacolo, come l’apertura di un mare, e abbiano poi perso la competizione con specie invasive quando la connessione con il resto del territorio è stata ripristinata.
E’ ancora un mistero il motivo per cui i mamenchisauridi non siano migrati verso altri continenti“.
Lo scheletro di Qijianglong è ora ospitato in un museo locale in Qijiang.

La Cina è la patria dell’antico mito dei draghi“, dice Miyashita, “Mi chiedo se gli antichi cinesi avessero inciampato su uno scheletro di un dinosauro a collo lungo come Qijianglong e raffigurato quella creatura mitica come un dragone.

La scoperta è stata riportata sul Journal of Vertebrate Paleontologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...