Sesso animale: come lo fanno i nautilus?

I nautilus sono fisicamente distinti dai cefalopodi – la famiglia di molluschi marini che comprende anche polpi, calamari e seppie – dal fatto che i loro corpi gommosi sono protetti da una conchiglia, un guscio duro completamente sviluppato. Ma i comportamenti sessuali di questi antichi animali sono unici quanto il loro aspetto?
Oggi, ci sono sei specie viventi di nautilus appartenenti a due generi, ognuna delle quali vive nelle acque Indo-Pacifiche vicino il fondo dell’oceano o al fianco dei coralli in acque profonde. “Questa è la parte difficile del loro studio“, ha detto Gregory Barord, un biologo marino appartenente all’organizzazione per la conservazione Save the Nautilus. “La maggior parte della nostra comprensione dei nautilus si basa su osservazioni in cattività, perché normalmente vivono a profondità di quattro-cinque-seicento metri.
Detto questo,” Barord ha aggiunto, “sembra che i nautilus non abbiano specifiche stagioni di accoppiamento. Piuttosto, similmente agli esseri umani, possono accoppiarsi in qualsiasi momento dell’anno dopo che hanno raggiunto la maturità sessuale, in genere raggiunti i 10 – 12 anni,” ha detto a live Science.
Registrazioni fatte con telecamere subacquee suggeriscono che i nautilus sono creature relativamente solitarie e non si trovano in gruppi nel loro habitat naturale, a meno che non si stiano alimentando o durante l’accoppiamento. Infatti, “le femmine vengono respinte dalle altre femmine“, ha detto Barord.
Guidato dal profumo
Spesso chiamati “fossili viventi” perché sono sopravvissuti relativamente invariati per centinaia di milioni di anni, i nautilus hanno occhi “primitivi”, tra le altre cose. Ma, ha osservato Barord, hanno i più grandi organi olfattivi tra i cefalopodi e probabilmente usano il loro forte senso dell’olfatto per trovare cibo e potenziali compagni.
I nautilus sono animali opportunisti e la ricerca svolta con l’esca-fotocamera sembra suggerire che il senso dell’olfatto dell’animale sia altamente sensibile. Una volta che i molluschi si riuniscono intorno all’esca, cercano di accoppiarsi gli uni con  gli altri.
La cosa strana è che ogni volta che li si mette insieme, si accoppiano o almeno cercano di accoppiarsi“, ha detto Barord. Questo desiderio può suggerire che le opportunità di accoppiamento in natura sono difficili da trovare.
Numerosi studi hanno riportato l’osservazione di strane popolazioni di nautilus, con i maschi molto più numerosi  delle femmine, le quali sembrano costituire solo dal 20 al 30 per cento della popolazione. Ma può essere colpa delle tecniche di campionamento – dal momento che gli animali vivono così in profondità, i ricercatori spesso basano le loro stime di popolazione dei nautilus sui tassi di intrappolamento. I nautilus femmina sembra cerchino di evitare le altre femmine (sulla base di studi di laboratorio), quindi potrebbe essere solo il caso che esse stiano lontano dalle trappole, quando sentono l’odore di altre femmine intorno, suggerisce Barord .
In ogni caso, non è insolito per una femmina adulta di essere braccata da più di un maschio alla volta. In alcuni casi possiamo trovare anche quattro nautilus “attaccati” tra di loro mentre cercano di accoppiarsi, ma non è chiaro quale tipo di competizione avvenga tra i maschi. “E’ difficile dire che cosa sta succedendo“, ha detto Barord. “Stanno tutti trasferendo le proprie spermatofore (pacchetti di sperma) o stanno cercando di spingere via gli altri maschi?
Quello che sembra chiaro, tuttavia, è che a differenza di altri cefalopodi, che spesso sono noti per i loro complessi comportamenti di corteggiamento, i nautilus non sembrano cercare di corteggiare le femmine prima di arrivare al dunque – forse perché questi animali investono molto nei loro profumi piuttosto che sulla vista.
Una lunga, prova misteriosa
I nautilus hanno circa 90 tentacoli privi di ventose. I nautilus maschi hanno anche un organo erettile composito chiamato spadice, che si compone di quattro tentacoli modificati e appare come un “tentacolo gigante”, dice Barord.
Nell’accoppiamento maschio-femmina si accoppiano faccia a faccia e il maschio usa il suo spadice per trasferire una spermatofora in una zona vicino alla bocca della femmina.
I nautilus in genere si accoppiano per diverse ore prima di andare ognuno per la propria strada, ma, come molti altri aspetti della vita e del comportamento del nautilus, non si sa quello che stia realmente accadendo.
Avviene un certo tipo di incollaggio durante l’accoppiamento che li aiuta a sapere cosa succederà in futuro?” dice Barord. “Ci vuole molto tempo per trasferire le spermatofore? Oppure ci vuole solo un minuto e poi il maschio protegge la femmina per 2 o 3 ore? E’ una di quelle cose che non sappiamo“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...