Gli storici svelano i più intriganti segreti della storia

Sebbene le persone fingano che sia scritta nella pietra, la storia presenta moltissimi misteri, più o meno famosi, molti dei quali rimangono irrisolti.

Dalla posizione della tomba di Genghis Khan alle istruzioni per creare un’arma bizantina che ha ispirato anche gli autori di Game of Thrones, questo elenco raccoglie i segreti meglio custoditi della storia. Alcuni segreti sono rimasti nascosti per secoli fino a quando non è accaduto un incidente, come la scoperta di un Buddha in oro massiccio nascosto in bella vista. Sorprendentemente, questo non è l’unico segreto da un milione di dollari in questa lista. Altre informazioni top-secret, dal Progetto Manhattan alle operazioni di intelligence della Seconda Guerra Mondiale in Gran Bretagna, alla fine vennero rese pubbliche dopo la fine della guerra, sbalordendo il pubblico.

Dai molti antichi misteri irrisolti che ancora confondono le persone ai loschi insabbiamenti governativi, gli storici hanno condiviso i segreti più esplosivi della storia su Reddit. E più di uno di questi segreti ha addirittura cambiato il corso della storia. Alcune delle domande senza risposta della storia fanno notizia ancora oggi, inclusa l’identità dell’uomo celato dalla maschera di ferro o il significato di alcuni misteriosi geroglifici egizi.

Quando ti immergi nei segreti meglio custoditi della storia e nelle domande più grandi, non aspettarti però troppe risposte.

Nessuno ha ancora individuato la tomba di Genghis Khan

Il luogo dove fu sepolto Genghis Khan [è sconosciuto]. La leggenda narra che la sua scorta funebre abbia ucciso chiunque fosse stato al corrente della sepoltura al fine di nascondere il luogo. Ci sono speculazioni su dove fu sepolto Gengis Khan, ma nessuno ha mai trovato la sua tomba.

Il Conquistatore Gengis Khan è morto oltre 800 anni fa e, nonostante molte ricerche, nessuno ha mai trovato la sua tomba. E il sovrano mongolo voleva così: chiese una sepoltura segreta, ordinando al suo esercito di nascondere il luogo uccidendo chiunque passasse durante la sua processione funebre.

Secondo la leggenda, i suoi soldati cavalcarono con 1.000 cavalli sulla tomba per assicurarsi che nessuno la scoprisse. E mentre molti concordano sul fatto che la sua tomba risieda in Mongolia, rimane ancora uno spazio circa sette volte più grande della Gran Bretagna per la ricerca.

Oggi, tra i mongoli, c’è poco interesse a scoprire la tomba di Gengis Khan. Molte persone considerano la ricerca della tomba del Khan un segno di mancanza di rispetto: non ha mai voluto essere trovato e desiderano onorare la richiesta finale del conquistatore.

Un Buddha in oro massiccio nascosto in bella vista

La “Phra Phuttha Maha Suwan Patimakon”, una statua di Buddha in stucco alta nove piedi, era in realtà di oro massiccio sotto.

Una statua di Buddha in stucco alta 9 piedi è rimasta seduta al suo posto a Bangkok, in Thailandia, per oltre 600 anni. Conosciuta come Phra Phuttha Maha Suwan Patimakon, era così pesante che rimase all’esterno per anni, con un semplice tetto di lamiera a coprire la statua.

Nel 1955, la statua fu accidentalmente fatta cadere mentre veniva spostata in una nuova posizione. Pezzi di stucco si staccarono e gli spettatori scioccati si resero conto che all’intero il Buddha era di oro massiccio.

Per un valore stimato di $ 250 milioni, la statua potrebbe essere stata ricoperta di stucco per proteggerla dagli invasori birmani nel 1700. Lo stratagemma ha funzionato dato che nessuno ha notato la cosa per secoli.

Nessuno sa come realizzare questa arma segreta bizantina

Il fuoco greco… era essenzialmente benzina per lanciafiamme che fu usata dall’impero bizantino da circa il 670 alla sua caduta definitiva nel 1453. Il fuoco greco non solo era in grado di bruciare sull’acqua, ma sembrava essere alimentato dall’acqua stessa, con le fiamme che si diffondevano ancora di più quando le persone provavano a spegnerlo. I bizantini legavano questi lanciafiamme alle loro navi per bruciare le navi nemiche prima ancora che si avvicinassero.

Gli ingredienti di questa gelatina infiammabile però erano un segreto così strettamente custodito dall’impero che nessuno sa di cosa fosse fatta quella roba, e tutti gli sforzi per ricrearla non hanno avuto successo finora.

Fuoco greco, fuoco marino, fuoco liquido: i bizantini inventarono un’arma così pericolosa che poteva essere estinta solo con sabbia o aceto. E per oltre mille anni, nessuno è stato in grado di replicare la ricetta segreta.

I bizantini dispiegavano l’arma usando una pompa per dar fuoco alle navi nemiche, oppure la sigillavano all’interno di vasi di terracotta da lanciare come granate. La miscela ha persino ispirato una versione immaginaria dell’arma: l’altofuoco in Game of Thrones.

L’identità dell’uomo sotto la maschera di ferro è un mistero

Nessuno conosce la vera identità dell’Uomo sotto la Maschera di ferro.

Nel 1680, il re Luigi XIV governava la Francia come un monarca assoluto, imprigionando persino un uomo per tutta la sua vita racchiudendo il suo viso in una maschera di ferro per nascondere la sua identità. Ma chi era l’uomo con la maschera di ferro, in seguito reso famoso in un romanzo scritto da Alexandre Dumas?

Potrebbe essere stato il figlio del Re Sole? O il cugino del re, che tramò la rivolta contro il monarca? Oppure, come teorizzavano Dumas e Voltaire, il fratello gemello del re, rinchiuso e nascosto per proteggere la legittimità del sovrano?

Il mistero permane, anche se uno storico sostiene che i ricercatori più seri credono che il prigioniero fosse un valletto, ma ne lui ne gli altri possono spiegare come l’uomo abbia potuto guadagnarsi una simile punizione.

La tomba del re Tutankhamon potrebbe non essere stata il luogo di riposo pianificato

Nessuno sapeva dove fosse stato sepolto il re Tutankhamon. Per quanto ne sappiamo, è l’unico faraone la cui tomba non è stata saccheggiata (fino ai tempi moderni).

Il re Tutankhamon morì più di 3.000 anni fa, ma la sua tomba sfuggì agli archeologi fino al 1922, quando Howard Carter scoprì la sua camera funeraria nella famosa Valle dei re dell’Egitto. Gli archeologi pensavano erroneamente di aver trovato la tomba di ogni faraone, ma la tomba di  Tutankhamon si è dimostrata inviolata dai saccheggiatori.

Perché la tomba del re Tutankhamon non è stata toccata per millenni? Una teoria afferma che la tomba non era stata progettata per un faraone, ma quando il re morì improvvisamente da adolescente, questo luogo è stato usato per la sua sepoltura.

Nessuno conosce il segreto vulcanico della ricetta del calcestruzzo di Roma

L’antica formula romana per il calcestruzzo era così segretamente custodita che fino ad oggi non siamo ancora sicuri al 100% di quale fosse la ricetta esatta. Il calcestruzzo ha permesso loro di costruire cupole, che per i tempi erano miracolose.

Le più magnifiche strutture dell’antica Roma, il Colosseo e il Pantheon, si trovano ancora oggi in città. Questo grazie, in gran parte, alla ricetta romana del calcestruzzo, che rimane qualcosa di misterioso anche 2.000 anni dopo.

I ricercatori sanno che i romani mescolarono la cenere vulcanica al loro calcestruzzo e talvolta usarono l’acqua salata per rafforzarlo. E questa ricetta ha permesso ai romani di costruire un’architettura monumentale e duratura.

Il presidente Roosevelt utilizzò una piattaforma ferroviaria privata per nascondere la sua sedia a rotelle

Franklin Delano Roosevelt utilizzava una sedia a rotelle per colpa della poliomielite che lo aveva colpito e il segreto venne mantenuto abbastanza bene.

Venne anche costruito un tunnel che partiva  dal Grand Central Terminal ed arrivava al Waldorf Astoria in modo che il Presidente potesse essere trasportato su sedia a rotelle senza che il pubblico lo vedesse.

Il presidente Franklin Delano Roosevelt ha fatto tutto il possibile per tenere lontano dalle attenzioni della stampa le descrizioni e le immagini della sua sedia a rotelle. Dopo essere sopravvissuto alla poliomielite ma aver perso gran parte dell’uso delle gambe all’età di 39 anni, Roosevelt non voleva pubblicizzare la sua disabilità e il servizio segreto avrebbe contribuito a tenere a bada la stampa.

Come riportato dal direttore ed editore del Time nel 1936, se gli agenti avessero visto un fotografo scattare una foto a Roosevelt, ad esempio, mentre stava uscendo dalla sua auto, si sarebbero ritrovati con la macchina fotografica requisita e la pellicola distrutta. “Con quale diritto facciano questo, non lo so“, ha scritto un corrispondente, “ma non ho mai visto questo comportamento contestato“. Un sondaggio del 1946 lo confermò, scoprendo che a chiunque fosse stato sorpreso dai servizi segreti a scattare fotografie vietate “sarebbero state svuotate le macchine fotografiche e la pellicola esposta alla luce solare o le loro lastre distrutte“.

Tuttavia, alcuni punti vendita riferirorono dell’estensione dell’uso dei dispositivi di mobilità da parte di FDR e alcune foto, addirittura pubbicate, lo ritraggono mentre usa sua sedia a rotelle. Time riporta che, negli anni ’30 e nei primi anni ’40, almeno cinque articoli su importanti quotidiani e riviste stamparono descrizioni accurate della mobilità di Roosevelt.

A suo vantaggio, Roosevelt usò persino un terminal ferroviario privato sotto l’hotel Waldorf Astoria di New York: viaggiando tra Washington e New York, la locomotiva di Roosevelt si fermava sulla piattaforma del Waldorf, dove il Presidente poteva uscire dal treno e recarsi direttamente nella sua stanza. Contrariamente alla credenza popolare, Roosevelt non commissionò la stazione specificamente per nascondere la sua situazione; i proprietari dell’hotel lo fecero costruire contemporaneamente all’hotel. Ma Roosevelt utilizzò la stazione durante il periodo in cui fu  presidente, secondo i registri dei servizi segreti, e il suo treno privato – da tempo abbandonato – si trova ancora oggi nel tunnel.

Nessuno può infrangere completamente il segreto dei geroglifici egiziani

Anche se abbiamo capito che una forma di geroglifici era il sistema di base per la determinazione delle tasse, e altri usi, ci sono altri significati per ogni glifo di cui non abbiamo idea e che possiamo solo immaginare.

Per secoli, i geroglifici egiziani hanno rappresentato un mistero, un codice che non poteva essere decifrato. Nel 1820, la Stele di Rosetta aiutò gli studiosi ad apprendere alcuni simboli geroglifici, rivelando che non erano affatto un alfabeto, ma piuttosto simboli che potevano rappresentare suoni o parole.

Mentre gli studiosi moderni hanno svelato il segreto di molti simboli, alcuni rimangono un mistero.

George Washington aveva una cerchia segreta di spie

The Culper Ring era una rete di spie che vennero selezionate personalmente da George Washington per spiare gli inglesi durante la guerra d’indipendenza. Ci sono voluti più di 150 anni perché qualcuno capisse chi erano.

George Washington era un generale, il primo presidente degli Stati Uniti e il capo di una cerchia segreta di spie. Il Culper Spy Ring, fondato da Benjamin Tallmadge, fornì preziose informazioni di intelligence per il generale mentre combatteva le truppe britanniche durante la Rivoluzione americana. Avvicinandosi ai lealisti nelle colonie e alle forze nemiche di Long Island, le spie scoprirono e trasmisero informazioni sui movimenti delle truppe britanniche, sulle fortificazioni nemiche e sui piani segreti britannici per attaccare l’esercito francese.

Washington, noto anche come Agente 711, potrebbe aver vinto la guerra grazie alle sue spie.

Gli antichi romani esercitavano il controllo delle nascite tramite l’uso di erbe

Nessuno conosce la ricetta romana per il controllo delle nascite. Il rimedio derivava da una canna che si ritiene estinta.

I medici romani avevano molta pratica con due cose: la guerra e il sesso. Secondo gli studiosi, hanno persino sviluppato un metodo anticoncezionale che si basava su una ricetta segreta che comportava l’uso del silfio, un’erba simile al finocchio. La pianta rara, che cresceva in Nord Africa e che i romani non potevano coltivare, divenne presto estremamente preziosa. In effetti, divenne così preziosa che i romani la portarono all’estinzione, distruggendo contemporaneamente la loro ricetta.

Resta da discutere su quanto fosse efficace la pianta allo scopo previsto, ma il mondo moderno non lo saprà mai.

Non è chiaro come la Cina abbia mantenuto i suoi preziosi monopoli sulla via della seta

La tecnica sulla produzione della porcellana si è lentamente evoluta in Cina e alla fine raggiunse il suo culmine (a seconda della definizione utilizzata) ad un certo punto tra circa 2.000 e 1.200 anni fa, ma gli europei hanno potuto replicarla solo dal 1700 circa.

La Cina affascina da sempre il resto del mondo con le sue bellissime porcellane e sete, che il paese ha venduto sulla via della seta per secoli. Altri paesi, principalmente nazioni dell’Europa occidentale, hanno richiesto a gran voce il processo segreto dietro la produzione dell’ “oro bianco” la porcellana, ma non sono stati in grado di svelarne il segreto.

La Cina mantenne con successo il monopolio della seta per anni, con la produzione di seta che raggiunse la Corea solo nel 200 a.C., prima di trasferirsi lentamente in Europa, quando l’Italia iniziò la pratica intorno al 1100 d.C.

La Cina mantenne il suo monopolio sulla porcellana ancora più a lungo, fino a quando gli europei non svelarono il segreto nel 1500 e iniziarono a produrla in serie intorno al 1700.

Il progetto Manhattan è costato miliardi, ma è rimasto segreto

Considerando le dimensioni e il costo, come è possibile che il Progetto Manhattan sia stato tenuto segreto? La parte più difficile? Nascondere 3 miliardi di dollari americani al Congresso e in particolare al guru dell’efficienza della guerra Harry Truman. Sì, c’erano dei buchi (Fuchs, ecc.) ma nessuna domanda al riguardo, giusta o sbagliata.

Ancor prima che entrassero nella seconda guerra mondiale, gli Stati Uniti iniziarono a intraprendere un’iniziativa ultra costosa e ultra segreta chiamata in codice Manhattan Project. L’obiettivo era quello di creare l’arma più distruttiva di qualsiasi altra cosa mai costruita, per combattere la Germania nazista, dato che gli Stati Uniti temevano correttamente che Hitler stesse cercando di svilupparne una propria. Doveva rimanere top-secret, nonostante impiegasse 130.000 persone, fosse condotto in 30 siti diversi e gestisse un budget di oltre $ 2 miliardi di dollari, l’equivalente di almeno $ 27 miliardi di oggi.

Incredibilmente, gli Stati Uniti hanno sviluppato la bomba atomica nel silenzio quasi perfetto.

L’intelligence britannica ha inventato un falso uomo per ingannare i nazisti

Durante l’Operation Mincemeat, la SOE britannica creò un documento d’identità falso per il cadavere di un senzatetto, ripulito per sembrare un ufficiale di marina, e gli attaccò al polso una valigetta piena di piani falsi per un’invasione della Grecia prima di lasciare il corpo in Spagna. L’ammiraglio Wilhelm Canaris, capo della tedesca Abwehr (intelligence militare), forniva informazioni di intelligence sulla Gran Bretagna dal 1939 e si assicurò che i piani fossero presi sul serio dal comando militare tedesco. La prossima mossa degli Alleati occidentali sarebbe stata l’invasione della Sicilia (operazione Husky) il 9 luglio 1943.

Gli inglesi hanno vantato una serie di vittorie della loro intelligence durante la seconda guerra mondiale, tra cui la violazione del Codice Enigma. Sono anche riusciti a mantenere molti segreti durante la guerra, tra cui l’ambiziosa operazione Mincemeat, che ha coinvolto Ian Fleming, il creatore di James Bond.

Durante tale operazione, il governo britannico travestì il cadavere di un senzatetto come se fosse un ufficiale di marina, permettendo che il suo corpo fosse trovato in Spagna dai tedeschi insieme a una valigetta di documenti che mostravano una prevista invasione della Grecia da parte degli inglesi. L’esca riuscì a confondere i poteri dell’Asse sui piani di invasione degli Alleati.

Distraendo i tedeschi con piani che mostravano un’invasione in Grecia, gli inglesi riuscirono a invadere la Sicilia con successo.

I culti misterici greci e romani praticavano riti segreti sotterranei

I culti misterici greco-romani erano in circolazione da quasi 2.000 anni, ma si estinsero quando il cristianesimo iniziò a prendere il sopravvento. Non sappiamo molto di ciò che questi culti insegnassero perché erano mantenuti segreti e non ne è stato scritto nulla.

L’antica Grecia e Roma hanno visto sorgere molti culti misteriosi, alcuni dei quali si riunivano sottoterra. Pochissime fonti storiche contengono informazioni affidabili su questi culti, pensati per entrare in contatto con l’aldilà. Mentre le teorie affermano che veniva praticato una sorta di proto-cristianesimo, la maggior parte degli studiosi riconosce che questi gruppi intraprendevano una varietà di pratiche e scopi, con rituali di iniziazione, riti magici e immagini sacre.

Molti dei culti misterici svanirono dopo che l’imperatore romano Teodosio mise fuori legge il politeismo e distrusse i templi nel 391 d.C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...